Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Lorem ipsum dolor sit amet

19/04/2019, 11:53

cioccolato, Pasqua



Pasqua-tra-cioccolato-e-sorprese


 Scegliere l’uovo di Pasqua giusto è un gesto di responsabilità. Quale tipologia di cioccolato? Quali sono le caratteristiche e i benefici di questo dolce alimento?



La Pasqua èormai alle porte e come ogni anno parte la corsa all’acquisto delle uova dicioccolato, dono tradizionale di questa festa, che fa felice grandi e piccini.

Ma tra tuttii prodotti proposti dalle pubblicità e dai supermercati come evitare le bruttesorprese?


Anzituttoscegliamo il tipo di cioccolato!

Ilcioccolato nero è tale se contiene almeno il 35% di cacao e il 18% di burro dicacao; se parliamo di cioccolato al latte deve contenere almeno il 25% di cacaoe 14% di latte. Le percentuali aumentano nelle varietà di cioccolato“superiore”, “fine” o “finissimo”, che perciò sono di più elevata qualità.

Occhioall’etichetta! Per il cioccolato fondente i primi ingredienti devono essere ilcacao e il burro di cacao, secondariamente zuccheri, lecitine e aromi. Le uovacontengono come unico grasso il burro di cacao, ecco perché a volte troviamoscritto in etichetta “puro”.


La provad’assaggio

Secondo gliesperti le caratteristiche di un buon cioccolato si definiscono giudicandol’aspetto visivo, l’odore, il sapore, l’equilibrio aromatico e la consistenza.

Ilcioccolato fondente dev’essere di colore scuro tendente al nero, superficielucida, deve spezzarsi con un taglio netto al morso; il profumo di cacao dev’essereintenso e persistente; ha fusibilità lenta in bocca e gusto amaro.

Ilcioccolato al latte dev’essere di colore marrone chiaro, lucido, con profumo persistentedi vaniglia e latte; al palato ha una buona fusibilità; gusto dolce con unaleggera nota di amaro.


Ma chesorpresa!

Se l’uovocontiene la sorpresa deve riportare in etichetta il marchio CE con leindicazioni per l’età. Fate comunque attenzione, perché molte sorprese possonocontenere pezzi piccoli, non adatti ai bambini minori di 3 anni.


Se sieteispirati potrete sempre fabbricare in casa il vostro uovo di cioccolato perdivertirvi insieme ai vostri bambini. È sufficiente comprare lo stampo per ilguscio e sbizzarrirvi con il cioccolato e le sorprese che più vi piacciono.


Sostenibilitàanche a Pasqua

Il cacaoutilizzato per la maggior parte delle uova proviene da paesi dell’Africa in cuile condizioni di lavoro sono molto dure e dove vige lo sfruttamento. Provate ascegliere prodotti che portano delle certificazioni di garanzia come adesempio: Altromercato o Fairtrade.

 


I CONSIGLIDELLA DIETISTA

Da un puntodi vista nutrizionale il cioccolato è un alimento ipercalorico. Mediamente ilcioccolato al latte fornisce 545 Kcal per 100 g, quello fondente 515 Kcal dellequali 1/3 sono fornite dai grassi. Il cioccolato al latte, al contrario delfondente, contiene anche colesterolo.

Benefici perla salute sono legati al consumo di cioccolato fondente: I flavonoidi, compostiantiossidanti, hanno degli effetti lievi nel ridurre il colesterolo LDL,l’ipertensione e l’infiammazione, che sono fattori di rischio cardiovascolare. Ilcioccolato ha anche degli effetti stimolanti sul sistema nervoso, per il contenutodi caffeina e teobromina, in più ha un effetto modulante sull’umore perchéaumenta la produzione di serotonina.

La porzioneraccomandata è di 30 g nel rispetto di una frequenza di consumo sporadica e di5-10 g per il consumo quotidiano. In ogni caso il cioccolato si può inserire tranquillamentenel contesto di un’alimentazione equilibrata, ma attenzione a non eccedere conle quantità!

Auguro a tuttii lettori una dolce Pasqua consapevole!

 

Dietista nutrizionista Sara De Nucci

sa.denucci@gmail.com



1
Create a website