Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Lorem ipsum dolor sit amet

18/05/2019, 13:58



Mandorle:-un-toccasana-per-la-salute


 Proprietà nutrizionali e salutistiche delle mandorle.



Le mandorle fanno parte della categoria “frutta secca oleosa”. InItalia la specie è stata sdoganata dall’uso natalizio già da diverso tempo, perpoi diffondersi a tutto il resto dell’anno. Questo perché le mandorle hanno unampio ventaglio di proprietà nutrizionali e salutistiche.


Proprietà nutrizionali

  • Le mandorle sono composte per il 55% da grassi “buoni”,principalmente acidi grassi monoinsaturi omega-3.
  • Sono ricche in fibre e costituiscono un’ottima fonte di minerali,in particolare calcio e fosforo, magnesio e potassio.
  • La mandorla è molto ricca di vitamina E, importante per i suoieffetti antiossidanti antinvecchiamento.


Nonostante sia un alimento calorico, è consigliato il consumo di25-30g al giorno anche nelle diete dimagranti, nelle donne in gravidanza eallattamento. Il momento migliore per consumare le mandorle è a colazione, dovepossiamo ottenere un pieno di energia oppure allo spuntino, costituendo uncomodo snack, magari abbinate allo yogurt e cereali.


Proprietàsalutistiche

  • Energizzanti: perl’elevato apporto calorico e il contenuto di grassi.
  • Protettrici dell’intestino:la fibra costituisce un probiotico naturale che fornisce nutrimento ai batteribuoni; in più associata ai polifenoli, permette un corretto funzionamento dell’intestinoprevenendo la stitichezza.
  • Antidiabetiche:le fibre e gli omega-3 rallentano l’assorbimento intestinale degli zuccheririducendo i livelli di glicemia post-prandiale.
  • Preventive dell’osteoporosi:le mandorle costituiscono una ricca fonte di calcio, magnesio e fosforo chefortificano le ossa. 5-10 mandorle al giorno sono sufficienti a coprire il 10%del fabbisogno di calcio.
  • Anti-dislipidemiche:gli acidi grassi omega-3 e la vitamina E riducono i livelli di colesterolo LDLnel sangue e le fibre riducono l’assorbimento di colesterolo alimentare.
  • Antiossidanti:la vitamina E tiene sotto controllo la formazione di radicali liberi prevenendoi fenomeni di invecchiamento cellulare.
  • Utili anchenel combattere la sindrome premestruale in virtù del loro contenuto dimagnesio.


I prodottiderivati

Dalle mandorle si possono ottenere alcuni derivati quali il lattedi mandorla, l’olio di mandorla e la farina di mandorla.

Il latte di mandorla costituisce una buona alternativa al latteanimale nelle diete vegetariane e vegane e in caso di intolleranza al lattosio.Infatti non contiene né colesterolo né lattosio. Ma attenzione a non esagerare:è pur sempre un alimento calorico!

La farina di mandorle si utilizza soprattutto nella preparazionedei dolci.


Come è meglioconsumarle?

L’ideale è mangiare le mandorle intere e con la pelle, che contieneantiossidanti tra cui polifenoli, flavonoidi e fibra che hanno un ruolo nelridurre i fattori di rischio contro le malattie infiammatorie e dell’invecchiamento.

È consigliabile mettere le mandorle in ammollo per allontanare glianti-nutrienti come l’acido fitico che limita l’assorbimento di alcuni mineralie vitamine.

Meglio se provenienti da agricoltura biologica locale come quelledel marchio “LE FROTTOLE” dell’azienda agricola Sciascia di Minervino Murge.

L’azienda esporrà i suoi prodotti all’evento "Puglia Terra di Ulivi e di Olio" organizzato dalla nostra associazione, che si terrà il 25 maggio presso il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare dalle 18.00.

Vi aspettiamo!


Dietista nutrizionista Sara De Nucci




1
Create a website